Youtube lancia l’opzione per acquistare i biglietti dei live. Per ora negli Usa

In effetti cosa c’è di più immediato che vedere e ascoltare un video musicale su Youtube e avere subito voglia di assistere a uno spettacolo live di quell’artista o quel gruppo? Devono aver fatto la stessa considerazione i vertici di YouTube, dato che il gigante del web ha annunciato che metterà in vendita anche i biglietti per i concerti. L’esperimento, su cui sta puntando anche Amazon, per ora è partito negli Stati Uniti grazie a un accordo tra la piattaforma di condivisione video di Google e il servizio di biglietteria Ticketmaster. Ma è molto plausibile che dagli States questa opportunità verrà estesa anche agli altri Paesi del mondo, Italia compresa.

Dal video on line è subito concerto live

Come spiega YouTube sul suo blog, direttamente on line saranno disponibili i biglietti per centinaia di cantanti e band in tour in tutti gli Stati degli Usa. L’operazione di acquisto dei ticket si annuncia davvero semplice e intuitiva: accanto a ogni video musicale, ci sarà un link che riconduce alle varie date del tour. Cliccando sulla data prescelta, l’utente sarà reindirizzato sul servizio di Ticketmaster dove potrà comprare il biglietto. L’opzione è disponibile sulla versione di YouTube per pc e per dispositivi mobili.

Il tour di Lady Gaga è già “in vendita”

Tra i biglietti di mega concerti già disponibili sulla piattaforma, ci sono anche quelli di superstar come Lady Gaga. “Ma in seguito la funzionalità sarà disponibile anche per tutti i musicisti (e organizzatori di eventi) che distribuiscono i biglietti dei loro concerti attraverso Ticketmaster in Nord America. Con l’obiettivo futuro di estenderla a tutti gli artisti in giro per il mondo” aggiunge ancora YouTube sul proprio blog ufficiale. Sempre sul blog della piattaforma si anticipa che questa è sola la prima di una serie di funzionalità che dovrebbero consentire un rapporto più stretto tra artista e fan. Ma, al momento, le modalità di questa possibile relazione restano ancora top secret.

Una platea potenzialmente immensa

Che le occasioni di business siano sterminate è evidente anche per i non addetti ai lavori. D’altronde, i numeri parlano chiaro: a oggi YouTube può vantare 1,5 miliardi di utenti attivi ogni mese. E se questi utenti online si traducono anche in spettatori di concerti reali, è evidente il vantaggio reciproco. Rimane sotto stretto riserbo anche l’ammontare economico dell’accordo siglato fra YouTube e Ticketmaster. Il solo commento arrivato in merito è proprio un… “no comment”.


Vacanze, gli italiani hanno scoperto il fascino di settembre

Metti insieme giornate ancora lunghe e assolate, meno affollamento e soprattutto prezzi abbordabili: ecco, in estrema sintesi, le ragioni del successo delle vacanze trascorse a settembre. Già, perché questo 2017, che dal punto di vista turistico si è chiuso benissimo, ha visto l’exploit delle ferie a settembre. E l’Italia si è confermata la destinazione protagonista, non solo da parte dei nostri connazionali ma anche da tanti, tantissimi visitatori stranieri.

Una stagione da record

Con il mese di settembre si è conclusa una stagione turistica particolarmente positiva per il nostro Paese. Sono stati infatti 38 milioni gli italiani che hanno deciso di trascorrere una vacanza durante l’estate 2017: un numero in crescita addirittura del 9% rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente. Un segnale positivo viene inoltre dall’aumento degli arrivi dei turisti stranieri, attirati anche dal clima tranquillo dell’Italia rispetto ad altre mete considerate pericolose. Il consuntivo di questa splendida estate emerge da una indagine Coldiretti/Ixè.

Le vacanze non finiscono con agosto

La ricerca evidenzia in particolare le eccezionali performance del mese di settembre. Il nono mese ha fatto registrare una positiva tendenza all’allungamento della stagione turistica rispetto al passato. Per molti si è trattato in realtà di un bis della vacanza con il mese di settembre che – sottolinea la Coldiretti – è particolarmente apprezzato da quanti cercano il relax e la tranquillità ma vogliono anche approfittare dei risparmi possibili con l’arrivo della bassa stagione.

Non si tratta soltanto di budget

La scelta di concedersi delle giornate di riposo durante settembre non risiede solo ed esclusivamente nella ricerca del risparmio, anzi. “Ad apprezzare il mese di settembre sono soprattutto coloro che vogliono cogliere l’ultimo scampolo dell’estate per riposarsi e tornare in forma alla routine quotidiana. Anche se il mare è restato protagonista, a settembre si è registrato infatti un aumento in percentuale del turismo legato alla natura in montagna, nei parchi e nelle campagne rispetto alle mete tradizionali come dimostrano quasi un milione di pernottamenti in agriturismo” spiega una nota della Coldiretti. D’altronde, una vacanza a contatto con la natura con lunghe passeggiate nei boschi è l’ideale per tanti turisti e buongustai che hanno approfittato anche delle numerose sagre che proprio in questo mese abbondano in tutto il Paese. Un’occasione preziosa per  scoprire tradizioni gastronomiche locali attraverso piatti tipici e specialità prima di arrendersi ai classici sandwich consumati in fretta nelle città durante la pausa pranzo, una volta tornati al lavoro e al solito tran tran.