Le preoccupazioni nel mondo, coronavirus al primo posto

Cosa preoccupa il mondo? Soprattutto il coronavirus, ma in Italia è la disoccupazione a preoccupare maggiormente i cittadini. Il sondaggio di Ipsos, What Worries the World, traccia le opinioni dei cittadini sulle più importanti questioni sociali e politiche che preoccupano 28 Paesi, e il 42% degli intervistati a maggio afferma che il coronavirus è uno dei problemi principali del proprio Paese. Anche se la percentuale è in calo di 3 punti rispetto al mese scorso, e di 29 punti rispetto a maggio 2020. In Italia, i livelli di preoccupazione per il coronavirus sono molto vicini alla media internazionale, con una percentuale pari al 40%, mentre è la Malesia la nazione con i più alti livelli di preoccupazione per il Covid-19 per l’ottavo mese consecutivo. Il 74% lo inserisce tra i problemi principali, la stessa percentuale di maggio 2020. 

Disoccupazione, temuta dal 60% degli italiani 

Dopo il Covid-19, la disoccupazione è attualmente la seconda maggiore preoccupazione a livello internazionale, temuta da una media degli intervistati pari al 34%, in calo i 8 punti in meno rispetto al picco del 42% di un anno fa.  Il Paese che ritiene la disoccupazione come una delle principali preoccupazioni è il Sud Africa, con una percentuale del 66%. Subito dopo si collocano Italia e Spagna, con una percentuale del 60%. I maggiori aumenti mese su mese per la disoccupazione si registrano però in Ungheria e Svezia (+10 punti) e Arabia Saudita (+7). 

Povertà e disuguaglianza sociale, principale preoccupazione in Russia

In media, una persona su tre (32%) in tutti i Paesi e il 33% degli italiani affermano che la povertà e la disuguaglianza sociale rappresentano uno dei problemi principali di oggi nel proprio Paese. In Russia rappresenta la principale preoccupazione, con una percentuale del 61% (+3 punti rispetto al mese scorso). Ma se la preoccupazione per povertà e disuguaglianza sociale è aumentata in Ungheria e Israele (+7) e Colombia (+4), la Turchia, che ha visto la disoccupazione in cima alla lista di preoccupazioni negli ultimi mesi, ora mostra timori più alti per la povertà e la disuguaglianza sociale, in aumento di 7 punti. 

Corruzione finanziaria e politica, crimine e violenza

La corruzione finanziaria e politica è la quarta preoccupazione a livello internazionale. Il sondaggio mostra che in media il 30% degli intervistati e il 25% degli italiani la considera come uno dei principali problemi che il proprio Paese deve affrontare. In ultima posizione si colloca crimine e violenza, con il 25% a livello internazionale e il 16% in Italia, che lo ritiene uno delle principali preoccupazione per il proprio Paese. Crimine e violenza è attualmente la prima preoccupazione in diversi Paesi come Cile, Israele, Messico e Svezia, ma i maggiori aumenti provengono dagli Stati Uniti (+12 punti), Svezia (+7), Cile e Messico. 


Comments are closed